INTERPELLANZA 01.10.2014 – BLITZ MERCATO


INTERPELLANZA URGENTE DEL GRUPPO CONSILIARE DI BUONGIORNO LIVORNO

Mercoledì 8 ottobre, alle 17 pomeridiane, si è svolta in zona Mercato Centrale un’operazione rivolta al contrasto dell’abusivismo commerciale che ha coinvolto di circa venti unità di Polizia Municipale.

La notizia, riportata dalla stampa, ci è stata segnalata anche da alcuni commercianti della zona, che hanno sottolineato come l’operazione sia stata condotta in modo “francamente spiacevole”.

L’operazione in oggetto si inquadra nell’impegno sul fronte della lotta alla contraffazione promosso dal Ministero degli Interni.

La vendita abusiva di merce contraffatta costituisce un mercato illegale che nella maggior parte dei casi si avvale della manodopera delle fasce meno abbienti e maggiormente marginalizzate della nostra società: per lo più di persone che, arrivate nel nostro Paese con la speranza di un riscatto, sono state accolte da una gravissima crisi occupazionale e da persistenti barriere culturali all’integrazione, da pregiudizi atavici che la crisi e le cattive politiche messe in atto per contenerla hanno solo aggravato.

Il venditore abusivo è solo il terminale di una filiera lunga, che coinvolge il malaffare organizzato internazionale. Il suo status all’interno del mercato della contraffazione è spesso quello di un vero e proprio schiavo e, in quanto tale, di prima vittima.

Nella ferma convinzione che scegliendo la via della repressione, senza un più generale progetto di intervento che risalga alle radici del problema, in questo caso lo Stato finisca per accanirsi contro i più deboli (spingendoli tra l’altro a cercare il riscatto in altri mercati socialmente più disgreganti), siamo a chiedere a questa Amministrazione chiarimenti sull’operazione in questione e su come intenda affrontare in futuro i problemi da essa sollevati.

Andrea Raspanti