«Torre e circoscrizione 3 per l’emergenza abitativa» – Il Tirreno